top

Conciliatore

Per esercitare la professione di conciliatore bisogna essere iscritti presso appositi albi tenuti da Organismi di conciliazione accreditati dal Ministero della Giustizia. L'iscrizione all'albo dei conciliatori nasce nella legge delega 366/2001 con la quale il Parlamento delegò il Governo il compito di "prevedere forme di conciliazione delle controversie civili in materia societaria anche dinanzi ad organismi istituiti da enti privati, che diano garanzie di serietà ed efficienza e che siano iscritti in un apposito Registro tenuto presso il Ministero della Giustizia".

La riforma sulla nuova figura di conciliatore è stata attuata con il D.Lgs. 5/2003 e con i regolamenti di attuazione D.M. 222/04, 223/04 e da ultimo il 180/2010. In tale norme, il Legislatore contemplò l'Istituto della Conciliazione al fine "di disciplinare l'accesso a sistemi di risoluzione alternativa delle controversie (A.D.R.) organizzati da enti pubblici e privati, in condizioni di concorrenza paritaria e sotto il controllo del Ministero della Giustizia, presso il quale devono essere compiuti gli adempimenti che abilitano allo svolgimento del servizio (capace di esitare titoli esecutivi, anche per esecuzioni dirette), la cui promozione avviene attraverso l'ampliamento dei canali di accesso al medesimo (...) e l'attribuzione di un favorevole trattamento fiscale (...). L'obiettivo del legislatore nazionale è, in definitiva, quello di snellire le giurisdizioni civili ordinarie utilizzando lo strumento della conciliazione come filtro.

L'iscrizione nell'albo di conciliatore presuppone la sussistenza dei requisiti di onorabilità, ovvero:

  • non avere condanne definitive per delitti non colposi o a pena detentiva, anche per contravvenzione;
  • non avere condanne a pena detentiva, applicata su richiesta delle parti, non inferiore a sei mesi;
  • non essere incorso nell'interdizione perpetua o temporanea dai pubblici uffici;
  • non essere stato sottoposto a misure di prevenzione o di sicurezza;
  • non avere riportato sanzioni disciplinari diverse dall'avvertimento.

Oltre a ciò, coloro che vogliono esercitare la professione di conciliatore devono possedere determinati requisiti di professionalità. In questo senso il nuovo decreto ministeriale ha innovato la precedente normativa in tema di requisiti di accesso, estendendo la possibilità di acquisire il titolo di conciliatore a tutti i soggetti in possesso di un diploma di laurea triennale anche se non attinente a materie economiche e giuridiche.  Per esercitare in concreto la professione di conciliatore è necessario - al termine del corso di formazione -  iscriversi presso l'albo dei conciliatori tenuto dagli organismi di conciliazione accreditati presso un apposito registro del Ministero di Giustizia.

Per quanto riguarda l'albo dei conciliatori, il nuovo decreto ministeriale ha previsto la possibilità di iscriversi, a scelta del conciliatore, in una delle tre sezioni dell'albo corripondenti ad una specifica specializzazione. In questo senso il conciliatore potra scegliere se iscriversi nella sezione a) riservata ai conciliatori o nella sezione b) riservata ai conciliatori esperti nella materia internazionale o nella sezione c) riservata ai conciliatori esperti nella materia dei rapporti di consumo.

Il registro degli Organismi abilitati a svolgere la conciliazione è un registro, nel quale vengono individuati tutti gli organismi che, avendone fatto domanda supportata dai requisiti e dagli allegati richiesti, siano stati regolarmente iscritti in tale registro e abbiano pertanto la qualificazione a svolgere i procedimenti idonei a produrre gli effetti previsti dagli artt. 38 - 40 del D.L.gs del 2010. Il nuovo decreto ministeriale ha previsto una disciplina dettaglaita delle differenti sezioni di cui si compone il registro e dei requisiti di accesso ad ognuna di esse.



RICHIESTA INFORMAZIONI

Nome *
Cognome *
Email *
Telefono
Provincia
Hai qualche richiesta?
PRIVACY POLICY

In relazione all'informativa (PRIVACY POLICY - art. 13 d. lgs. 196/2003), che dichiaro di aver letto e compreso, esprimo il consenso previsto dall'articolo 23 del CODICE al trattamento dei miei dati personali per tutte le finalità dei corsi.
Acconsento
CAPTCHA Image
Ricarica immagine

Quote

CALENDARIO CORSI

Consulta il calendario dei nostri corsi per diventare conciliatore.



bottom