top

Diventare conciliatore

diventare conciliatorePer diventare conciliatore la norma di riferimento è il nuovo D.M. 180/2010. Il decreto ha profondamento innovato la disciplina relativa  ai requisiti di accesso e di formazione per diventare conciliatore. Se prima l'accesso era riservato esclusivamente  ai soggetti iscritti in determinati ordini professionali e albi o ai laureati in materie economiche o giuridiche; oggi per diventare conciliatore è sufficiente essere in possesso di un diploma di laurea triennale senza alcuna distinzione tra indirizzi. Il Ministero di Giustizia ha dunque voluto estendere a tutti i giovani laureati la possibilità di esercitare la professione di conciliatore.

Per quanto riguarda i requisiti di formazione per diventare conciliatore. Il nuovo decreto ministeriale ha innovato la precedente disciplina. Se prima della entrata in vigore del presente decreto erano previsti due corsi di formazione per conciliatore: il primo definito “di base” con una durata compelssiva di 32 ore di lezione ed ll secondo denominato“specifico” con una durata complessiva di 45 ore; da novembre 2010 per diventare conciliatore sarà ncessario frequentare un solo corso di formazione della durata compelssiva di 50 ore.

Il nuovo corso di formazione per diventare Conciliatore dovrà avere ad oggetto i seguenti requisiti: a) durata complessiva non inferiore a 50 ore; b) articolazione in corsi teorici e pratici formativi; c) un massimo di 30 partecipanti per corso e d) i corsi teorici e pratici devono avere per oggetto le seguenti materie: normativa nazionale, comunitaria e internazionale in materia di mediazione e conciliazione, metodologia delle procedure facilitative e aggiudicative di negoziazione e di mediazione e relative techiche di gestione del conflitto e di interazione comunicativa, anche con riferimento alla mediazione demandata dal giudice, efficacia e operatività delle clausole contrattuali di mediazione e conciliazione, forma, contenuto ed effetti della domanda di mediazione e dell'accordo di conciliazione, compiti e responsabilità del mediatore.

Il nuovo DM 4.11.2010 ha previsto, inoltre, l'istituzione di un distinto percorso di aggiornamento formativo di durata complessiva non inferiore a 18 ore biennali, articolato in corsi teorici e pratici avanzati, comprensive di sessioni simulate ovvero, in alternativa, di sessioni di mediazione. I corsi di aggiornamento devono avere per oggetto le materie già affrontate nel corso di formazione per acqusire il titolo di conciliatore specializzato. Il corso di aggiornamento rappresenta una vera e propria novità che si giustifica con la necessità di avere dei professionisti della conciliazione sempre meglio aggiornati e specializzati.

Inoltre, con il Decreto 145 in vigore  dal 26 AGOSTO 2011il corso di 50 ore consente al discente di diventare mediatore ma non può essere designato, deve trovare prima un organismo disposto ad inserilo nell'elenco per consentirgli di  farlo partecipare, in forma di tirocinio assistito, ad almeno 20 casi di mediazione svolti presso  organismi iscritti.  Per questo è importante sia la scelta  dell'ente formativo che dell'organismo di conciliazione.
Inoltre, è necessario accertarsi che l'ente formativo deve avere come minimo 5  formatori e almeno un responsabili scientifico di chiara fama ed esperienza in  materia di mediazione, conciliazione o risoluzione  alternativa delle controversie, che attesti la completezza e l'adeguatezza del percorso formativ e di aggiornamento biennale sia dei mediatori che dei formatori. Chi frequenta un corso di 50 ore con ente senza le garanzie di cui sopra potrebbe vedersi non riconosciuto l'attestato conseguito

Una volta frequentato con successo il corso di formazione e aver assistito a 20 conciliazioni, per diventare conciliatore sarà necessario iscriversi presso l'albo dei conciliatori tenuto dagli organismi di conciliazione acccreditati dal Ministero di Giustizia.  Per quanto riguarda l'albo dei conciliatori, il nuovo decreto ministeriale ha previsto la possibilità di iscriversi, a scelta del conciliatore, in una delle tre sezioni dell'albo corripondenti ad una  specifica specializzazione. In questo senso il conciliatore potra scegliere se iscriversi nella sezione a) riservata ai conciliatori o nella sezione b) riservata ai conciliatori esperti nella materia internazionale o nella sezione c) riservata ai conciliatori esperti nella materia dei rapporti di consumo.



RICHIESTA INFORMAZIONI

Nome *
Cognome *
Email *
Telefono
Provincia
Hai qualche richiesta?
PRIVACY POLICY

In relazione all'informativa (PRIVACY POLICY - art. 13 d. lgs. 196/2003), che dichiaro di aver letto e compreso, esprimo il consenso previsto dall'articolo 23 del CODICE al trattamento dei miei dati personali per tutte le finalitĂ  dei corsi.
Acconsento
CAPTCHA Image
Ricarica immagine

Quote

CALENDARIO CORSI

Consulta il calendario dei nostri corsi per diventare conciliatore.



bottom